Vivi sano con l’acqua depurata!

Ottenere un’acqua buona, che possa far bene alla salute, è il primo passo per stare meglio.
Consumare regolarmente un’acqua di qualità, infatti, può garantire un vero e proprio miglioramento del proprio stile di vita, a 360 gradi.
Occorre dunque domandarci cosa conosciamo realmente della nostra acqua domestica e come intervenire per renderla migliore, per la nostra salute e non solo.

Depurare l’acqua di casa è la prima cosa da fare.

Giorno dopo giorno, infatti, utilizzando dei purificatori d’acqua si inizierà a notare la differenza.
Ciò è dimostrato dal fatto che un’acqua di qualità è fondamentale. Non soltanto per bere quotidianamente un’acqua salutare, ma anche per cucinare meglio i nostri piatti.

Impasti morbidi e facilmente lavorabili, caffè cremoso e gustoso,
sono solo alcuni degli esempi possibili.
La reale applicazione di questi risultati, del resto, viene percepita a partire dal grado di acidità e durezza dell’acqua utilizzata.
L’acqua ideale per gli impasti, ad esempio, dovrebbe possedere le seguenti caratteristiche: durezza compresa tra i 10° e i 15° F, con PH pari a 5,5 e totale assenza di cloro.

L’acqua ti permette di avere più energia e vivere meglio:

Gli specialisti raccomandano almeno 1,5 litri di acqua al giorno, distribuita durante l’arco della giornata e non solo durante i pasti, la cosa importante è quella di abituarsi a tenere una bottiglia sempre a portata di mano in modo da non dover attendere la sensazione di sete, in quel momento sarà già troppo tardi, ma bere regolarmente ogni tanto.

Tale quantità dovrà tenere conto sia del peso corporeo che dell’attività svolta, ad esempio partendo da un peso di circa 50 kg fino ad uno di circa 90 kg, si dovranno bere normalmente con uno stile di vita sedentario dai 9 ai 14 bicchieri di acqua al giorno, mentre con attività fisica moderata si dovranno aggiungere mediamente da 1 a tre bicchieri sempre in relazione direttamente proporzionale al peso.

Fonte: [https://www.biovitality.it/stile-di-vita-sano/quale-acqua-bere/]

Contattaci per ulteriori informazioni su come l’acqua pura può aiutarti ad avere uno stile di vita sano e continua a seguirci.

Questo articolo ha solo scopo informativo e non ha valore medico, si consiglia la visita con un esperto per valutare le proprie abitudini alimentari

Acqua, alleata del tuo cuore

Cos’è il cuore?

Il cuore è un muscolo cavo costituito da un tessuto molto particolare detto miocardio. Si trova nel torace ed è costituito in un involucro, il pericardio che lo isola da altri organi. Ha la forma di un cono con la base in alto e la punta in avanti a sinistra; è grande come un pugno e pesa 280-340 g nei maschi e 230-280 g nelle femmine.

Inoltre il cuore è dotato di una proprietà specifica, cioè quella di contrarsi in modo automatico e ritmico senza alcuno stimolo dall’esterno. Il succedersi ritmico delle quattro fasi costituisce il ciclo cardiaco che corrisponde a un battito e dura 0,8 secondi quindi in un minuto il cuore batte circa 70 volte. Il numero dei battiti prendono il nome di frequenza cardiaca e può variare in base all’età, al sesso, all’attività fisica e allo stato emotivo dell’individuo.

Acqua e cuore

Idratarsi correttamente, attraverso l’assunzione di acqua, vuol dire anzitutto rendere il sangue meno viscoso, riducendo quindi il rischio di trombosi; inoltre i sali contenuti nell’acqua sono fondamentali per un corretto funzionamento cardiaco, come il magnesio, che protegge il muscolo cardiaco aiutando le cellule muscolari a rilassarsi; oppure il calcio che interviene nel processo di coagulazione del sangue e nella contrazione delle cellule muscolari. I sali disciolti nell’acqua tuttavia non sono ben assimilabili quanto quelli che puoi trovare nella frutta e verdura (si parla per l’appunto di biodisponibilità). I nostri prodotti specifici arricchiscono naturalmente l’acqua di magnesio, potassio e calcio in forma biodisponibile attraverso un processo naturale che rende, inoltre, l’acqua alcalina. Un’acqua che è ricca di questi minerali biodisponibili riduce i rischi cardiocircolatori ed eventualità pericolose come l’infarto.

Non si può parlare di cuore, infine, senza un riferimento alla pressione del sangue e alle persone che soffrono di pressione alta, ovvero al di sopra dei limiti normali (80/120 mmHg). Per loro, infatti, a una dieta povera di sodio, seguita su consiglio medico, deve essere abbinata un’acqua oligominerale che favorisca la diuresi e l’eliminazione del sodio in eccesso. È proprio il sodio, del resto, il principale imputato nell’aumento della pressione e nell’affaticamento cardiaco.

Contattaci per ulteriori informazioni su come l’acqua può aiutarti a migliorare il tuo stile di vita e continua a seguirci

Questo articolo ha solo scopo informativo e non ha valore medico, si consiglia la visita con un esperto per valutare le proprie abitudini alimentari