L’importanza dell’acqua ozonizzata in cucina

La cucina è uno dei luoghi della casa dove pulizia e igiene sono fondamentali. Le tossinfezioni alimentari sono manifestazioni patologiche che colpiscono il tratto gastro-intestinale, dovute alla trasmissione nell’uomo di agenti patogeni di varia natura (metalli pesanti, virus, batteri) provenienti da alimenti di origine animale e vegetale, ma anche dai piani di lavoro.

In quali casi si può sviluppare la proliferazione batterica:

  • Il cibo crudo entra in contatto con quello cotto, favorendo il passaggio dei batteri
  • I cibi vengono conservati in maniera inopportuna
  • Scarse condizioni igieniche nella manipolazione dei cibi
  • Utensili non adeguatamente sanificati tra una preparazione e l’altra

L’acqua ozonizzata degrada i residui di pesticidi, fertilizzanti, batteri e virus presenti sulla superficie di frutta e verdura, aumentando i tempi di conservazione (riduce i processi di deterioramento causati da batteri, funghi e virus) e migliorando la qualità del prodotto.

L’azione antifungina e antibatterica dell’acqua ozonizzata, sanifica gli utensili e i piani di lavoro dagli agenti patogeni, quali batteri e muffe, sui quali determina una rottura delle membrane cellulari, mentre sui virus agisce inattivandoli, mentre l’attività disinfettante evita la proliferazione batterica su alimenti e superfici.

Contattaci per ulteriori informazioni su come l’acqua ozonizzata può migliorare la tua cucina e continua a seguirci

Questo articolo ha solo scopo informativo e non ha valore medico, si consiglia la visita con un esperto per valutare le proprie abitudini alimentari

Il ruolo dell’acqua nelle prime fasi di vita

I bambini evolvono il loro atteggiamento verso il bere nella prima infanzia, è quindi fondamentale trasferire loro le corrette abitudini e la consapevolezza di quanto sia importante una buona idratazione.

Le bevande zuccherate causano disidratazione in quanto sono iperosmolari, quindi il sangue è troppo concentrato per un eccesso di glucosio, e richiamano liquidi nell’intestino, diminuendo l’apporto di fluidi alle cellule. L’acqua, al contrario, garantisce una maggiore attenzione a scuola, previene gli stati di stitichezza, aiuta a prevenire l’obesità e aiuta nello sport (una leggera disidratazione riduce le energie e le capacità motorie almeno del 25%).

Ecco l’importanza dell’acqua nelle varie fasi della vita di un bambino:

  1. Gravidanza: è importante che la futura mamma includa nella sua dieta frutta, verdura e acqua alcalina, che facilitano l’apporto di minerali alcalini al fine di preservare un ambiente alcalino al feto e al liquido amniotico
  2. Allattamento: Il latte materno è comporto da circa il 95% di acqua, quindi il lattante non necessita di berla. Se invece il neonato è nutrito artificialmente, è opportuno somministrare piccole quantità d’acqua leggera, minimamente mineralizzata e a basso residuo fisso, così da non appesantire il carico renale.
  3. Bambini: Il bisogno d’acqua è di circa 130 ml per ogni kg di peso corporeo, con variazioni a seconda della temperatura dell’ambiente e dell’attività del bambino. Indicativamente bisogna alternare acqua minimamente mineralizzata con acqua arricchita di minerali assimilabili che possono reintegrare quelli persi.
  4. Adolescentiè fondamentale sostituire le bibite zuccherate, causa dell’eccesso ponderale (sovrappeso) degli adolescenti, con acqua buona. L’acqua alcalina è arricchita di minerali selezionati, mentre l’acqua ozonizzata coadiuva le difese immunitarie dell’organismo

Contattaci per ulteriori informazioni sull’importanza dell’acqua e continua a seguirci.

Questo articolo ha solo scopo informativo e non ha valore medico, si consiglia la visita con un esperto per valutare le proprie abitudini alimentari

L’acqua alcalina come può aiutare il tuo stile di vita?

Uno stile di vita sano e un’alimentazione varia ed equilibrata contribuiscono a mantenere l’equilibrio corporeo in uno stato fisiologico e quindi tendenzialmente alcalino. Da ciò ne deriva che una corretta alimentazione non dovrebbe eccedere né in soli cibi acidi e nemmeno in cibi prettamente alcalini ma trovare il giusto equilibrio di entrambi.

L’acqua alcalina arricchita con minerali selezionati, come calcio e magnesio, fornisce, all’interno di un regime alimentare equilibrato, supporto ai sistemi tampone del corpo, coadiuvando il mantenimento dell’equilibrio acido-base dell’organismo.

Alcuni dei sintomi più comuni di un sovraccarico di tossine acide sono:

  • Unghie e capelli secchi e fragili
  • Pelle secca, precocemente rugosa, irritata e cadente
  • Cellulite
  • Ossa fragili e osteoporosi
  • Dolori muscolari e articolari
  • Bruciore di stomaco

Un’alimentazione sana ed equilibrata è composta da alimenti in grado di coprire il tuo fabbisogno quotidiano di nutrienti. Il bilanciamento ideale è rappresentato da circa l’80% di alimenti ad effetto alcalino (formaggio stagionato, ananas,selvaggina,yogurt, uova fritte o sode) e il restante 20% di cibi tendenzialmente acidi (carne bovina, crostacei, pesce in scatola).

 

Contattaci per saperne di più e continua a seguirci.

 

Questo articolo ha solo scopo informativo e non ha valore medico, si consiglia la visita con un esperto per valutare le proprie abitudini alimentari

Acqua ozonizzata. Cos’è e quali benefici porta al tuo corpo

L’ozonoterapia consiste nell’uso di una miscela di ossigeno ed ozono per scopi terapeutici, con strumentazioni e metodi vari, tra questi, l’uso di acqua ozonizzata ricopre un ruolo sempre più rilevante, in quanto fornisce supporto per il benessere quotidiano e per il riequilibrio delle funzioni intestinali.

Benessere quotidiano

L’acqua ottenuta per ozonizzazione diretta dell’acqua è particolarmente ricca di ossigeno e può essere usata sia per bere che per uso topico, quindi applicata localmente attraverso lavaggi della pelle e delle mucose.

Viene utilizzata nei casi di alterazioni della flora batterica intestinale, negli stati infiammatori del cavo orale (gengiviti, alitosi), nelle micosi e nelle infezioni delle basse vie urinarie, in associazione ai trattamenti terapeutici specifici.

L’ozono (O3) agisce a diversi livelli del metabolismo ed i suoi effetti benefici sono dovuti essenzialmente alle sue proprietà biochimiche. Ha una reazione diretta con gli acidi grassi insaturi (i cosiddetti “grassi buoni”), che vengono trasformati in composti idrosolubili e pertanto più agevolmente smaltiti dall’organismo.

 

Contattaci per ulteriori informazioni sull’acqua ozonizzata e continua a seguirci.